Apertura Eco-Centro Comunale

Riapre l'isola ecologica di Cellere da lunedì 27 settembre

Data:
25 Settembre 2021
Immagine non trovata

Finalmente ci siamo!!

Dopo un lungo periodo di chiusura, dovuto a varie problematiche tra cui una totale ristrutturazione e messa a norma, lunedì 27 settembre l’isola ecologica riapre i battenti.

Per poter pian piano tornare alla normalità si comunica alla cittadinanza che in questa fase iniziale i materiali di rifiuto si potranno conferire uno per tipologia e cioè n. 1 lavatrice, n. 1 televisione, 1 mobile o prodotto ligneo, ecc ecc., al fine di dare a più persone la possibilità di smaltire gli elementi di scarto che ognuno ha dentro i propri magazzini.

Chiediamo pertanto di rispettare poche e semplici regole:

1) Nell’isola si possono conferire i seguenti materiali: ingombranti (materassi, divani, mobili ecc; elementi  ferrosi, elementi plastici e tutti i materiali elettrici RAEE. (televisioni, congelatori, pc, neon ecc ecc.

2) Nell’isola ecologica non si possono conferire pneumatici, batterie auto, rifiuti speciali come vernici, ceramiche e sanitari.

3) Nell’isola non si possono conferire materiali di rifiuto derivanti dall’attività agricola aziendale e artigianale (per cui ognuno dovrebbe avere ditta specializzata)

Giorno Orari
Lunedì dalle 09:00 alle 12:00
Martedì chiuso
Mercoledì dalle 09:00 alle 12:00
Giovedì chiuso
Venerdì chiuso
Sabato dalle 09:00 alle 12:00
Domenica chiuso

 

Il personale addetto:

  • Sergio Radicetti - Preposto
  • Enrico Perello – Sostituto
  • Felice Mariotti coordinatore delegato dall’amm.ne comunale

Ogni operazione di conferimento sarà registrata dall’operatore presente in loco è pertanto necessario portare al seguito un documento di identità, i conferimenti saranno del tutto gratuiti e sono riservati esclusivamente ai residenti e proprietari di immobile o affittuari nel Comune di Cellere.

Nel ringraziare tutti della collaborazione si ricorda che l’area è completamente video sorvegliata pertanto è vietato lasciare i rifiuti davanti al cancello o nei pressi dell’area.

I trasgressori saranno puniti per legge (Testo Unico Ambientale, sanzione da € 300,00 ad € 3.000,00 salvo che il fatto non costituisca reato).      

Ultimo aggiornamento

Sabato 25 Settembre 2021