TASI

TASI 2017
Il versamento dovrà essere effettuato in due rate:
Acconto: scadenza 16 giugno 2017
Saldo: scadenza 16 dicembre 2017

Le aliquote da utilizzare per l'anno 2017 sono:

1) ALIQUOTA 2,50 PER MILLE per:
L'ABITAZIONE PRINCIPALE classificata nelle sole categorie catastale A/1 – A/8 e A/9 e relative pertinenze classificate in categoria catastale C/2, C/6, C/7;

2) L’ALIQUOTA DEL 1,50 PER MILLE per:
Seconde abitazioni e loro pertinenze ed ogni altra tipologia d’immobile (compresi i D1) ad eccezione di quelle esentati dalla Legge di Stabilità 2016 n. 208 del 28-12-2015;

3) ALIQUOTA (zero) 0,0 PER MILLE per :
- I fabbricati per funzioni produttive connesse alle attività agricole classificati nella categoria catastale D/10;
- I fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art. 9 comma 3 bis del D.L. n. 557/1993 convertito con modificazioni dalla legge n.133/1994 aventi la certificazione di dichiarata sussistenza dei requisiti di ruralità;
- Aree edificabili;


La quota di ripartizione tra titolare del diritto reale sull’unità immobiliare e occupante è stabilita come segue:
90% titolare del diritto reale
10% occupante
e per immobili a canone concordato un ulteriore ripartizione:
75% titolare del diritto reale
25% occupante


Sono esenti da TASI le unità immobiliari adibite ad abitazione principale e relative pertinenze diverse da quelle di cat. A/1, A/8 e A/9.

Download Regolamento aggiornato

Il versamento dell’imposta dovrà essere eseguito utilizzando il modello F24 (sezione IMU e altri tributi locali), indicando i seguenti Codici Tributo
• 3958 Tasi su Abitazione principale e pertinenze
• 3959 Tasi su Fabbricati rurali ad uso strumentale
• 3960 Tasi su Aree fabbricabili
• 3961 Tasi per altri fabbricati
Il codice Comune da indicare è C447.

E’ possibile effettuare il calcolo della TASI e stampare il modello F24 all’indirizzo http://iuc.egaspari.it/index.aspx?cb=C447
VERIFICANDO CHE LE ALIQUOTE PROPOSTE SIANO QUELLE ADOTTATE DAL COMUNE E L'ANNO PROPOSTO SIA IL 2017.

Per qualsiasi informazione in merito, il contribuente potrà rivolgersi all’Ufficio Tributi del Comune di Cellere Tel. 0761.451791

-----------------------------------------------------------------------------
TASI 2016
Le aliquote da utilizzare per l'anno 2016 sono:

1) ALIQUOTA 2,50 PER MILLE per:
L'ABITAZIONE PRINCIPALE classificata nelle sole categorie catastale A/1 – A/8 e A/9 e relative pertinenze classificate in categoria catastale C/2, C/6, C/7;

2) L’ALIQUOTA DEL 1,50 PER MILLE per:
Seconde abitazioni e loro pertinenze ed ogni altra tipologia d’immobile (compresi i D1) ad eccezione di quelle esentati dalla Legge di Stabilità 2016 n. 208 del 28-12-2015;

3) ALIQUOTA (zero) 0,0 PER MILLE per :
- I fabbricati per funzioni produttive connesse alle attività agricole classificati nella categoria catastale D/10;
- I fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art. 9 comma 3 bis del D.L. n. 557/1993 convertito con modificazioni dalla legge n.133/1994 aventi la certificazione di dichiarata sussistenza dei requisiti di ruralità;
- Aree edificabili;


La quota di ripartizione tra titolare del diritto reale sull’unità immobiliare e occupante è stabilita come segue:
90% titolare del diritto reale;
10% occupante;

Sono esenti da TASI le unità immobiliari adibite ad abitazione principale e relative pertinenze diverse da quelle di cat. A/1, A/8 e A/9.

Download Regolamento

-----------------------------------------------------------------------------
TASI 2015
Le aliquote da utilizzare per l'anno 2015 versamento a saldo e eventuale conguaglio sull'acconto 2015 sono:

1) ALIQUOTA 2,50 PER MILLE per :L'abitazione principale classificata in categoria catastale A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 e relative pertinenze classificate in categoria catastale C/2, C/6, C/7;
2) ALIQUOTA 2,50 PER MILLE PER FABBRICATI DI CIVILE ABITAZIONE DESTINATI AD
ALLOGGI SOCIALI, come definiti dal decreto del Ministero delle Infrastrutture del 22/04/2008 come segue:
90 % al proprietario
10% dall’inquilino, detentore o occupante.

3) ALIQUOTA 2,50 PER MILLE per:L'ABITAZIONE PRINCIPALE classificata in categoria catastale A/1 – A/8 e A/9 e relative pertinenze classificate in categoria catastale C/2, C/6, C/7;
4) L’ALIQUOTA DEL 1,50 PER MILLE per: Seconde abitazioni e loro pertinenze;
5) ALIQUOTA (zero) 0,0 PER MILLE per:
I fabbricati per funzioni produttive connesse alle attività agricole classificati nella categoria catastale D/10;
I fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art. 9 comma 3 bis del D.L. n. 557/1993 convertito con modificazioni dalla legge n.133/1994 aventi la certificazione di dichiarata sussistenza dei requisiti di ruralità;
Aree edificabili;
Tutte le altre fattispecie imponibili diverse da quelle di cui ai precedenti punti